Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.

Ufficio tecnico

Edilizia

Modulistica

La modulistica per attivare i differenti procedimenti è scaricabile al seguente link: Fines online

Le richieste vanno trasmesse a uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:


Legislazione regionale in materia di edilizia e urbanistica


Diritti di segreteria e coordinate bancarie

Deliberazione Giunta Comunale n. 10 del 25/01/2017: Determinazioni in ordine alla riscossione di diritti di segreteria in materia di edilizia


Elenco diritti di segreteria Limiti di legge Diritti di segreteria
Arrotondamento
Non definito
Arrotondamento all’Euro, per difetti se la frazione non supera €. 0,5 e per eccesso se pari o superiore a €. 0,5
Permesso di costruire oneroso Minimo €. 15,49
Massimo €. 516,46
RESIDENZIALE E NON RESIDENZIALE
1% SUGLI ONERI (ONERI DI URBANIZZAZIONE + COSTO DI COSTRUZIONE) CON UN MINIMO DI €. 100,00 E UN MASSIMO DI €. 510,00
Permesso di costruire gratuito Minimo €. 15,49
Massimo €. 516,46
€.100,00
Segnalazioni certificate di inizio attività Minimo €. 15,49
Massimo €. 516,46
€.100,00

Lettera “b” dell’elenco di cui all’art. 61 della L.R. 6/04/1998 n. 11 (opere per superamento barriere architettoniche)

 GRATUITA

Interventi di cui alla LR 04/08/2009 n. 24 (PIANO CASA) 

 €. 100,00

Denunce di avvenuta esecuzione opere ai sensi dell’art. 61bis della Legge regionale 06/04/1998 n. 11 Minimo €. 15,49
Massimo €. 516,46
Minimo €. 15,49
Massimo €. 516,46
Autorizzazione per l’attuazione dei piani di recupero di iniziativa dei privati di cui all’art. 30 della legge 05/08/1978 n. 457 Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
€. 60,00
Autorizzazioni per la lottizzazione di aree di cui all’art. 28 della legge urbanistica 17/08/1942 n. 1150 Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
€. 50,00
Certificati di destinazione urbanistica / Dichiarazioni di destinazione urbanistica Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
1 €. per ciascun mappale con un minimo di €. 10,00 fino a un massimo di €. 50,00
Agibilità e segnalazione certificata di agibilità Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
€. 50,00

Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
€. 30,00
Provvedimenti autorizzativi e accertamento di conformità ai sensi della legge 27/05/1994 n. 18 Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
€. 50,00
Volture Minimo €. 5,16
Massimo € 51,64
€. 25,00

Coordinate Bancarie:

TESORERIA COMUNALE

BANCA POPOLARE DI SONDRIO SOC. COOP. PER AZIONI
Agenzia di Saint-Vincent
Conto corrente n. 000071001X09
ABI 05696 – CAB 01200
IBAN: IT 47 Y 05696 01200 000071001X09


Contributo per il rilascio del permesso di costruire

Ai sensi dell’art. 64 della LR 11/1998 il rilascio del permesso di costruire comporta la corresponsione di un contributo commisurato all’incidenza delle spese di urbanizzazione nonché al costo di costruzione

Oneri di urbanizzazione

Deliberazione del Consiglio Regionale n. 2450 del 06/02/2002

“Provvedimenti regionali in materia di onerosità delle concessioni edilizie ai sensi del Capo III della legge regionale 6 aprile 1998 n. 11. Oneri di urbanizzazione”

Oneri di urbanizzazione

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 del 28/03/2002

Definizione incidenza oneri di urbanizzazione in base alle tabelle parametriche definite con deliberazione Consiglio Regionale n. 2450/XI del 06/02/2002

Costo di costruzione

Deliberazione del Consiglio Regionale n. 2451 del 06/02/2002

“Provvedimenti regionali in materia di onerosità delle concessioni edilizie ai sensi del Capo III della legge regionale 6 aprile 1998 n. 11. Costo di costruzione”

Costo di costruzione

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 23/03/2017

Art. 69, comma 6, legge regionale 06/04/1998 n. 11. Definizione relativa al costo di costruzione relativa a costruzioni e impianti destinati ad attività turistiche, commerciali e direzionali

Oneri di urbanizzazione

Costo di costruzione

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 93 del 04/07/2018

Nuove determinazioni per il pagamento oneri di urbanizzazione e costo di costruzione e modalità di versamento ai sensi dell’art. 70 della legge regionale 06/04/1998 n. 11

Opere di completamento

Determinazione coefficiente per calcolo oneri urbanizzazione e costo costruzione in caso di rilascio di nuova concessione per lavori completamento strutture

Oneri di urbanizzazione

Costo di costruzione

Comunicazione RAVA adeguamento annuale del costo standard medio delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria e del costo di costruzione

Monetizzazione dei posti auto

Il comma 12 dell’art. 46 delle NTA del PRG adottato prevede: “Al fine di favorire il pieno e funzionale recupero del patrimonio edilizio esistente per destinazioni residenziali, artigianali, commerciali, ricettive, turistiche e del terziario in genere, e tenuto conto della scarsità di aree libere all’interno dell’agglomerato urbano, qualora venga oggettivamente dimostrata la non reperibilità degli spazi di parcheggio è ammessa la monetizzazione degli stessi secondo il regolamento approvato dall’Amministrazione comunale


Il regolamento per la monetizzazione dei posti auto è stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.12 del 23/03/2017


Autorizzazione Paesaggistica

Nelle aree e per gli immobili soggetti al d.lgs. 42/2004 ai sensi dell'articolo 134 del medesimo decreto e nelle aree di cui all'articolo 40 della legge regionale 10 aprile 1998, n. 13 (Approvazione del piano territoriale paesistico della Valle d'Aosta (PTP) sono delegate ai Comuni dalla legge regionale 27 maggio 1994 n. 18 e s.m.i., le funzioni amministrative riguardanti l'autorizzazione paesaggistica di cui all'articolo 146 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137), nonché i pareri in materia di tutela del paesaggio e di beni architettonici di competenza regionale previsti dalla normativa statale e regionale vigente, per gli interventi specificati dalla legge regionale 27 maggio 1994 n. 18

Costi da sostenere

n. 1 marche da bollo da € 14,62 1 marca da porre sulla richiesta ,

Diritti di segreteria € 50,00

Documentazione da allegare - Modulistica

La modulistica per attivare la richiesta è scaricabile al seguente link: Fines online


Certificato di destinazione urbanistica

Art. 63 legge regionale 6 aprile 1998 n. 11 e s.m.i.

1. I Comuni sono tenuti a rilasciare, a istanza di chi abbia titolo a compiere trasformazioni urbanistiche o edilizie, un certificato in cui siano indicate le prescrizioni urbanistiche riguardanti gli immobili interessati; tale certificato deve indicare altresì se gli immobili medesimi ricadano o meno negli ambiti in cui è vietata l'edificazione e comunque quali siano i vincoli riguardanti quegli immobili; il certificato di destinazione urbanistica è rilasciato dal Comune entro trenta giorni dalla presentazione della relativa istanza; esso conserva validità finché non intervengano modificazioni degli strumenti urbanistici.

Costi da sostenere

n. 2 marche da bollo da € 14,62 1 marca da porre sulla richiesta + 1 marca da porre sul certificato

Diritti di segreteria:

€ 10,00 fino a 5 mappali

€ 15,00 da 6 a 10 mappali

€ 30,00 oltre i 10 mappali

da pagare con bonifico bancario specificando nella causale “Diritti di segreteria – ufficio tecnico – Cognome e Nome richiedente” presso la Tesoreria Comunale 

Coordinate Bancarie: 

Tesoreria del comune di Saint-Vincent - BANCA POPOLARE DI SONDRIO - SOC. COOP. PER AZIONI

Agenzia di Saint-Vincent

 Conto corrente n. 000071001X09 - ABI 05696 - CAB 01200 - IBAN: IT 47 Y 05696 01200 000071001X09

Documentazione da allegare - Modulistica

La modulistica per attivare la richiesta è scaricabile al seguente link: Fines online


Attestazione di idoneità alloggiativa

Definizione

L'attestazione di idoneità alloggiativa è un documento che attesta quante persone possono abitare nell'alloggio, tenendo conto del numero e della superficie dei vani e della dotazione di servizi; l’alloggio deve essere conforme ai requisiti igienico-sanitari accertati dall’ufficio edilizia.

Può essere richiesto da cittadini extracomunitari e in particolare il certificato può essere utilizzato da tutti i cittadini non appartenenti all'Unione Europea che vogliano ottenere il nulla osta al ricongiungimento del nucleo familiare, oppure presentare richiesta per il "Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo" per i propri familiari, o sottoscrivere con il proprio datore di lavoro il contratto di soggiorno.

Ai fini del rilascio della certificazione di idoneità alloggiativa, gli uffici comunali devono valutare esclusivamente la capienza effettiva e i requisiti igienico-sanitari dell'alloggio per il quale è stata presentata la domanda di idoneità: ulteriori disposizioni normative che permettono l'alloggiamento di un numero maggiore di persone, in considerazione dell'età anagrafica, devono essere vagliate dagli uffici regionali competenti.

 Il certificato rilasciato dal Comune deve rispecchiare la situazione oggettiva dell'abitazione.

Riferimenti normativi

D.Lgs. 25 luglio 1998 n.286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero) e s.m.i. ultima modifica con Legge 15 luglio 2009, n. 94.


Procedimento

Per ottenere il certificato occorre compilare una domanda in bollo utilizzando l'apposito modello predisposto e i relativi allegati elencati di seguito.

La domanda deve essere presentata a mano presso l'Ufficio Edilizia che rilascerà una copia della domanda con timbro di “pervenuto” come ricevuta dell’avvenuta presentazione.

Dopo la presentazione della richiesta il Tecnico Comunale effettuerà un sopralluogo nell'appartamento per calcolare la superficie utile e valutare le condizioni igienico-sanitarie e successivamente, rilascerà il certificato che attesta per quante persone è idoneo l'alloggio.


Documenti da presentare

- domanda di certificazione per idoneità alloggiativa;

- una copia del contratto di locazione;

- una copia di un documento d'identità del richiedente o d'altro documento equipollente e in corso di validità.


Tempi e iter della pratica

I tempi per il rilascio del certificato sono quelli indicati dalla Legge 241/90 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi, in particolare l’articolo 2 comma 3 indica come termine trenta giorni.

Il certificato può essere ritirato presso l'Ufficio Edilizia negli orari di apertura al pubblico.

 

Istruttoria – Indicazioni tecniche

Ai fini del rilascio del certificato in oggetto si considera alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare quello avente le seguenti caratteristiche:

la superficie utile, va misurata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni e comprensiva delle soglie di passaggio da un vano all'altro e degli sguinci di porte e finestre (ai sensi dell’art. 2 comma 1 lettera a della LR 39/1995 e s.m.);

la superficie minima delle stanze da letto deve essere minimo metri quadrati 7,50 per una persona e metri quadrati 11,50 per due persone se i fabbricati sono ubicati in zone territoriali di tipo A o esternamente purché classificati dal PRG di pregio storico, culturale, architettonico o ambientale ai sensi dell’art. 95 della Legge regionale 6 aprile 1998, n. 11 e s.m.;

al di fuori delle zone territoriali di tipo A e per fabbricati non vincolati si rimanda al DM 05/07/1975 art. 2 ovvero “le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14, se per due persone”;

se l’alloggio, di tipologia monostanza, ha superficie pari a metri quadrati 28 compreso il servizio igienico, risulta idoneo per un nucleo familiare composto da una persona;

se l’alloggio, di tipologia monostanza, ha superficie pari a metri quadrati 38, compreso il servizio igienico risulta idoneo per un nucleo familiare composto da due persone (ai sensi del DM 05/07/1975 art. 3);

per alloggio di metratura superiore ai 40 mq il numero di occupanti verrà calcolato verificando prioritariamente il numero e le metrature della camere come specificato ai punti b) e c);

ai fini della determinazione della superficie utile netta di cui alla Legge regionale 4 settembre 1995, n. 39 art. 2 comma 1, lettera a), si applica una percentuale di tolleranza in diminuzione pari al 15 per cento, per i casi di cui ai numeri 1) e 2), e pari al 10 per cento, per i casi di cui ai numeri 3), 4), 5) e 6), la tolleranza può essere applicata per ogni vano oppure sulla superficie complessiva dell’alloggio;

ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno 14 metri quadri;

gli alloggi debbono essere dotati di impianti di riscaldamento ove le condizioni climatiche lo richiedano (DM 05/07/1975);

ogni alloggio dovrà avere almeno una stanza da bagno dotata di vaso (WC), vasca da bagno o doccia, lavabo;

la superficie finestrata apribile deve essere non inferiore a 1/32 della superficie di pavimento per le zone territoriali di tipo A o esternamente purché classificati dal PRG di pregio storico, culturale, architettonico o ambientale mentre al di fuori delle zone territoriali di tipo A e per fabbricati non vincolati la superficie finestrata apribile non dovrà essere inferiore a 1/8 della superficie del pavimento;

la riduzione dell'altezza minima interna utile dei locali abitabili a metri 2,55 è consentita nelle località site oltre 300 metri sul livello del mare. L'altezza minima può essere inferiore a metri 2,55 ma, comunque, non inferiore a metri 2,40 nelle località site oltre 1100 metri sul livello del mare. In caso di locali adibiti ad abitazione aventi altezza non uniforme, le altezze minime interne utili di cui ai commi 1 e 3 devono essere intese come riferite all'altezza media dei locali abitabili.

per i fabbricati ubicati in zone territoriali di tipo A o esternamente purché classificati dal PRG di pregio storico, culturale, architettonico o ambientale il limite dell'altezza minima interna utile dei locali di abitazione è di metri 2,20;

l'altezza minima interna utile dei locali di abitazione è di metri 2,20 in qualsiasi zona territoriale a condizione che l’immobile sia costruito ante 18 luglio 1975 e non abbia subito modificazioni (Decreto ministeriale Sanità 5 luglio 1975 Modificazioni alle istruzioni ministeriali 20 giugno 1896, relativamente all'altezza minima ed ai requisiti igienico-sanitari principali dei locali di abitazione pubblicato sulla G.u. n. 190 del 18 luglio 1975);

in tutti i casi vanno verificate le condizioni igienico-sanitarie ai sensi dell’art. 3 della Legge regionale 4 settembre 1995, n. 39 s.m. e degli articoli 5, 6 e 7.


Il certificato di idoneità alloggiativa non è rilasciato nel caso in cui dall'istruttoria l'alloggio risulti destinato ad un uso diverso da quello di civile abitazione.


Costi da sostenere

€ 25,00 - diritti di segreteria da con bonifico bancario specificando nella causale “Diritti di segreteria – ufficio tecnico – Cognome e Nome richiedente” presso la Tesoreria Comunale 

Coordinate Bancarie: 

Tesoreria del comune di Saint-Vincent - BANCA POPOLARE DI SONDRIO - SOC. COOP. PER AZIONI

Agenzia di Saint-Vincent

 Conto corrente n. 000071001X09 - ABI 05696 - CAB 01200 - IBAN: IT 47 Y 05696 01200 000071001X09


Validità

Il certificato di idoneità alloggiativa ha validità di sei mesi dalla data di rilascio così come previsto dall’art. 41 comma 1 del D.P.R. 445/2000.


Documentazione da allegare - Modulistica

La modulistica per attivare la richiesta è scaricabile al seguente link: Fines online

Urbanistica

Piano Regolatore Comunale


  • Deliberazione della Giunta Regionale n. 1388 del 09/11/2018Comune di Saint-Vincent. Variante sostanziale generale al piano regolatore comunale vigente, adottata con deliberazione consigliare n. 85 del 28/12/2017. Proposta al comune di modificazioni ai sensi dell’art. 42, comma 2, della LR 5/2018
  • Provvedimento dirigenziale n. 335 del 28/01/2019 dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio – pianificazione territoriale – correzione ALLEGATO 36
  • Iter di approvazione della variante sostanziale di PRGC


  • Relazione: prima parte, analisi della situazione ambientale
  • Relazione: seconda parte, progetto di PRG e compatibilità ambientale
  • Relazione di sintesi

Manutenzioni

Contatti

Telefono ufficio
0166.52.51.90
Fax ufficio
0166.52.51.91
E-mail
tecnico@comune.saint-vincent.ao.it

Documenti

Orari

  • Lunedì - 09:00-12:00
  • Martedì - 09:00-12:00 14:00-15:00
  • Mercoledì - 09:00-12:00
  • Giovedi - 09:00-12:00 14:00-15:00
  • Venerdì - 09:00-12:00

Personale